Dopo aver visto quali sono le formule proposte dalle catene di supermercati e da Amazon per prenotare i libri scolastici 2022/23 è il momento di affrontare un altro grande tema legato al rientro: le promo scuola di settembre 2022 per l’acquisto di zaini, astucci, diari e di tutto il materiale di cancelleria necessario per affrontare i lunghi mesi di lezioni tra i banchi.

Anche se la prospettiva è per settembre, ogni grande catena della GDO ha già impostato – o si accinge a presentare a breve – la sua promo scuola di settembre 2022.

Qui le raccogliamo tutte in un elenco, in continuo aggiornamento, evidenziando la struttura generale di ogni iniziativa. Per conoscerle poi nel dettaglio una a una vi rimandiamo ai diversi approfondimenti dedicati, disponibili alle pagine segnalate.

Bennet

Buono spesa del 40% sugli acquisti dei prodotti per la scuola, utilizzabile su tutta la spesa fino a fine ottobre.

Vai all’approfondimento

Carrefour

Non ancora intercettata

Aggiornamento del 27.7: Carrefour ha diramato il suo volantino scuola 2022, purtroppo senza promozioni particolari

Vai all’approfondimento

Conad

Negli ipermercati spazio Conad 10 € di buono spesa ogni 10 € di acquisti in zaini astucci diari e materiale di cancelleria.

Vai all’approfondimento

Coop

10 € di buono spesa utilizzabile su tutto che matura ogni 30 € di acquisti legati alla scuola.

Vai all’approfondimento

Esselunga

5 € di buono spesa ogni 15 € di acquisti: la fase di raccolta dei buoni spesa si conclude il 7 agosto, poi c’è tempo fino al 28 per utilizzarli.

Vai all’approfondimento

Il Gigante

Non ancora intercettata

Aggiornamento del 28.7: Il Gigante propone una versione dedicata del suo Vado e Torno con buono spesa del 50% (ma qualche limitazione rispetto ai prodotti acquistabili nella “fase 2”)

Vai all’approfondimento

Iper

Sconto immediato la cassa di 10 € sugli zaini presentando la carta Vantaggi.

Vai all’approfondimento

Promo scuola di settembre 2022: le nostre conclusioni

La promo scuola di settembre 2022 di Conad sembra senza dubbio la più conveniente in circolazione, dato che il vantaggio può arrivare a coprire anche il 100% della spesa sostenuta, o poco meno (con un po’ di attenzione, ma anche di fortuna).

Per contro Iper è l’unica a scegliere la strada dello sconto immediato, quindi l’insegna che non costringe le persone a tornare in negozio per acquisire il vantaggio maturato.

A fare la differenza in questi casi può essere anche la distanza dal punto vendita e la comodità di andare a farci la spesa per incassare il buono, quando c’è.

Anche la durata del periodo di incasso può incidere: se ci sono diversi mesi di tempo, è più facile che si riescano a spendere tutti i buoni maturati (come è vero, purtroppo, anche il contrario)

Inoltre anche la formula di riscatto, più o meno macchinosa a seconda dei diversi regolamenti, può portare a preferire una o l’altra iniziativa. Sempre ammesso di avere punti vendita di più insegne abbastanza vicini a casa, perché altrimenti si rischia di giocarsi tutto il vantaggio investendolo in carburante.

Quale di queste iniziative è la più conveniente per voi? Ne parliamo nel gruppo Telegram Gli Amici di Ultimoprezzo.com