Puntuale come Santa Klaus, ecco arrivare lo Speciale multimediale Esselunga di Natale. La versione 2023, che vi sveliamo in anteprima, è valida – come da tradizione – fino al 31 dicembre 2023, e sono 16 pagine belle intense: vediamole insieme!

Forse l’attesa è stata delusa.

Di certo lo è quella di chi si aspettava di vedere i buoni carburante scontati, come erano al Black Friday ma ora non sono più. Purtroppo è tardi per rimediare, sarebbe stato un bel regalo di Natale.

Un “giro” per recuperare la situazione comunque c’è: acquistando MyGiftCard+, disponibile nei tagli da 25, 50 e 100 €, si paga il 10% in meno (quindi rispettivamente 22,50 €, 45 € e 90 €) e si ha comunque il credito completo, sia per la benzina da Q8 e Tamoil sia per altri servizi di acquisti online e off. Da valutare 😉

Le 16 pagine dello Speciale multimediale Esselunga di Natale 2023 cominciano con una selezione di smartphone in offerta, e per renderla più golosa l’insegna ci mette un microfono Bluetooth a solo 1 € in più.

Certo che se iPhone 15 (256 GB) costa 998 €, non è detto che basti un omaggio così piccolo a renderlo più accattivante.

Sempre a proposito di iPhone c’è il 13 a 698 €: se pensiamo che fino a una manciata di giorni fa c’era il 14, a quei livelli…

Anche Samsung Galaxy A54 256 GB a 398 € è bello impegnativo, scorri scorri l’unica offerta sembra Xiaomi 12 256 GB a 168 € come è stato al Black Friday.

L’andazzo prosegue nelle altre pagine di questo Speciale multimediale Esselunga di Natale 2023, dove è difficile esaltarsi per qualche offerta salvo qualche vetta sporadica come lo Smart TV da 24 pollici Samsung a 139 €, che in giro si trova dai 180 in su.

È buono il decoder TV a meno di 15 €, ma ormai dopo così tanti mesi dallo switch off il suo pubblico si sarà ristretto ai minimi termini.

Discreta anche la Nintendo Switch a 269 €, mentre per Apple Watch Serie 9 429 € sono più di quanto si spenderebbe andando altrove, per esempio da Unieuro che lo vende a 399 €.

Insomma, a conti fatti lo Speciale multimediale Esselunga di Natale 2023 qualcosa lo “regala”, anche se nel confronto con il passato ci sembra un gradino sotto. Purtroppo è l’andazzo di quest’anno un po’ dappertutto.