Euronics incentiva la rottamazione dei PC portatili con un cashback che può arrivare fino al 50%.

L’iniziativa nasce per mettere a disposizione delle persone un notebook sempre aggiornato e all’altezza delle “sfide” del quotidiano, ma è anche un modo per tenere la clientela legata a Euronics.

Vediamo come funziona!

Il quadro generale

Negli ultimi mesi, in particolare dopo le novità più recenti al Codice del consumo, i volantini dei negozi di elettronica sembrano aver perso una parte del proprio smalto, a vantaggio di formule promozionali diverse.

La maggior parte di queste spesso punta sulla rottamazione. È il caso, per esempio, di iChange MediaWorld (ma potremmo dire lo stesso per UniUpgrade di Unieuro), dove chi consegna indietro il proprio dispositivo Apple per acquistarne uno più recente riceve un valore (e magari anche una supervalutazione…) per il proprio usato.

Samsung, con le sue promo, sta facendo uno sforzo addirittura ancora maggiore, dal momento che spesso mette a disposizione un cashback per chi semplicemente si registra (e registra il suo acquisto) nel portale dei Member, che comunque vuol dire avere dati a disposizione per calibrare le prossime mosse della produzione.

Euronics sembra volersi muovere un po’ nello stesso solco con NoteBack.

Che cos’è NoteBack Euronics?

Si tratta di un’iniziativa per cui chi acquista un PC portatile può ottenere un rimborso fino al 50% del valore del primo acquisto quando comprerà un nuovo notebook.

Come funziona?

Il primo passo è acquistare entro il 31 dicembre 2023 un computer portatile che costi almeno 599 €, ovviamente da Euronics.

L’acquisto deve essere registrato entro i 15 giorni successivi sul portale Euronics dedicato. La registrazione è gratuita.

A quel punto, chi acquista (sempre da Euronics) un nuovo portatile entro i successivi 4 anni riceve una valutazione per il proprio usato che può arrivare fino al 50% del suo prezzo pagato per il primo notebook (quello su cui è stata fatta la registrazione).

In particolare il cashback è:

  • del 50% se la sostituzione viene fatta entro 24 mesi dal primo acquisto
  • del 35% entro 36 mesi
  • del 25% entro 48 mesi

Vantaggi e svantaggi

NoteBack Euronics ha una vocazione “green” perché il computer usato che si vuole rottamare in realtà viene ritirato da Euronics (senza costi aggiuntivi) che proverà a rigenerarlo, ovverosia revisionarlo e renderlo funzionante “come nuovo”.

Per richiedere il ritiro, sarà necessario accedere alla propria area riservata e prenotare un giorno e un’ora di passaggio entro 15 giorni dall’acquisto del nuovo notebook.

Per contro, NoteBack “costringe” le persone a rimanere legate all’acquisto del PC portatile da Euronics anche se il prezzo proposto da questa insegna non fosse il più conveniente in quel momento.

Va anche detto che, essendo la registrazione gratuita, si può sempre acquistare un notebook da Euronics entro il 31.12.23, registrarlo e maturare il diritto ad accedere a NoteBack; se poi a tempo debito questa soluzione risulterà vantaggiosa, bene; diversamente si potrà sempre virare sull’acquisto in altri negozi (chiaramente perdendo il diritto al cashback Euronics).

Per ulteriori valutazioni e per tutte le informazioni più precise, rimandiamo al regolamento completo dell’iniziativa.