È una paginetta scarna, ma non per questo insignificante. Anzi… Attraverso il suo sito ufficiale, Esselunga ha comunicato che da aprile 2023 i dispositivi medici acquistati nei suoi punti vendita sono detraibili.

Vediamo come si fa e cosa cambia.

Della detraibilità dei dispositivi medici della dichiarazione dei redditi dovremmo essere più o meno tutti a conoscenza: per questo non ci dilunghiamo oltre sul tema.

Gli acquisti di dispositivi medici nei supermercati non sempre sono tra quelli che le persone considerano validi ai fini della detrazione fiscale, ma ora Esselunga mette a disposizione questa ulteriore opportunità di risparmio.

Per aiutare le persone a capire quando i dispositivi medici acquistati da Esselunga sono detraibili, perché non tutti lo sono (e persino negli studi professionali c’è una certa diatriba su cosa si possa considerare “dispositivo medico” e cosa no), l’insegna ha introdotto una sigla – DM – che permette di distinguerli da tutti gli altri acquisti indifferenziati.

esselunga dispositivi medici

Per avere la detrazione fiscale sui dispositivi medici da Esselunga è necessario presentare alla cassa il codice fiscale.

È altresì utile conservare lo scontrino cartaceo come documentazione da esibire in caso di controllo.

I dispositivi medici acquistati da Esselunga online non sono invece detraibili in nessun modo (almeno per il momento).

Ricordiamo che la detrazione fiscale sui dispositivi medici è del 19% sulla parte che eccede una franchigia di 129,11 € nel corso dell’anno.