Acquistare frutta e verdura di qualità a un prezzo più basso, alla portata delle tasche di tutti: da Lidl oggi si può con il Sacchetto antispreco, che è arrivato anche in Italia dopo la positiva sperimentazione in Spagna.

Il problema

L’iniziativa punta a dare una “seconda chance” alla frutta e alla verdura che per qualche ragione non sono più bellissime da vedere, sebbene siano ancora perfettamente commestibili e comunque di qualità adeguata al consumo.

Nel quotidiano dei supermercati, infatti, può capitare che ci siano frutti o verdure che si ammaccano o sono in confezioni non più integre e presentabili.

Spesso per queste ragioni quella frutta e quella verdura rimangono sullo scaffale, invendute, e – man mano che passano le ore – il loro destino rischia di diventare lo smaltimento con i rifiuti.

La soluzione

Sulla scia di altre esperienze analoghe (come ad esempio quella proposta dalla startup Too Good To Go), Lidl ha pensato di raccogliere questi prodotti e metterli in sacchetti che vengono confezionati di continuo (in base alla disponibilità).

Sono i cosiddetti Sacchetti antispreco Lidl, che vengono venduti a un prezzo molto scontato, in modo che la clientela sia invogliata ad acquistarli.

Quanto costa il Sacchetto antispreco Lidl?

Il prezzo ad agosto 2023 è di 3 € per 4 kg circa di frutta e verdura assortita.

Cosa contiene il Sacchetto antispreco Lidl?

Non è possibile scegliere il contenuto del Sacchetto antispreco Lidl, ma l’insegna garantisce che si tratti di prodotti ancora buoni da mangiare sebbene non più proponibili sugli scaffali perché hanno qualche difetto alla vista.

Dove si trova il Sacchetto antispreco Lidl?

L’insegna ha comunicato il lancio di questa iniziativa su scala nazionale, ma attenzione: non significa che questi sacchetti siano disponibili in ogni punto vendita.

La loro presenza, infatti, è subordinata all’esistenza nel negozio di frutta e verdura non belle da vedere ma ancora buone da mangiare, quindi non si può programmare se e quanti ce ne saranno.

Quando ci sono dei sacchetti antispreco Lidl in vendita, comunque, l’indicazione generale è che si trovino in un carrello dedicato posizionato nella zona delle casse.

In conclusione

Il Sacchetto antispreco Lidl ci sembra una buona idea, mutuata da esperienze che già esistono in diversi piccoli negozi e contribuiscono a non imporre alla filiera ortofrutticola ritmi di produzione che diventano via via sempre più difficili da sostenere.

Speriamo che altre insegne della GDO possano presto seguire questa formula, mettendo a disposizione di tutte le persone alimenti di qualità a un prezzo più accessibile e riducendo gli sprechi.