Con l’arrivo della prima neve scatta irrefrenabile in tante persone la voglia di organizzarsi per staccare qualche giorno e godersi, se non proprio una settimana bianca, delle piccole vacanze in montagna con “toccata-e-fuga” sulle piste.

Accanto agli habitué, che hanno affinato di volta in volta la tecnica e ora riescono a ottimizzare il tempo e godersi al meglio l’esperienza, ci sono turisti più saltuari e un po’ meno esperti.

È in particolare a questi ultimi che abbiamo pensato nel realizzare un approfondimento dedicato ai “10 oggetti indispensabili per la settimana bianca”, piccole cose – in genere anche poco costose – che possono fare la differenza tra una vacanza da sogno e un piccolo incubo costellato di contrattempi, rincorse, ricerche in emergenza, etc.

Nel farlo abbiamo deciso di puntare su oggetti in vendita da Amazon, non fosse altro perché il grande negozio online consegna in tutta Italia in tempi rapidissimi e quindi può essere d’aiuto anche a chi si trova in una vallata alpina a millemila km di distanza dal centro commerciale più vicino: basta impostare come indirizzo di consegna quello in cui ci si trova al momento!

1. La crema solare

Ma come: ci stiamo preparando per le vacanze in montagna e la prima cosa che suggerite è la crema solare? Eh sì, perché è proprio sulle vette che i raggi del sole sanno essere ancora più forti, vuoi per l’atmosfera più rarefatta vuoi perché il ghiaccio ha un altissimo potere riflettente.

Per non arrivare a sera con il viso rosso paonazzo (e magari anche dolente…) la crema solare è indispensabile durante la settimana bianca, e ce ne sono con una protezione specifica in grado di idratare la pelle e tenerci al riparo anche dalle conseguenze del vento e del freddo taglienti.

2. Il burrocacao

Sulla stessa lunghezza d’onda il balsamo per le labbra, necessario per prevenire, evitare e curare i dolorosissimi (e antiestetici) taglietti e/o le crosticine che si potrebbero venire a creare intorno alla bocca a causa della combo “aria secca + scarsa idratazione”.

3. I moon-boot

Si legge monbut, e si tratta di stivali impermeabili da neve con un fondo fatto a piccole ventose che permettono di non perdere l’equilibrio neppure sul ghiaccio.

I moon-boot sono piuttosto costosi, per questo capita spesso di vederli tramandati di generazione in generazione (anche per via di un utilizzo generalmente scarso) mentre più raramente si vedono sul mercato dell’usato (forse perché sono a contatto con i piedi?).

Ci sono moon-boot da adulti e da bambini, in genere sono in tinta unita con un rinforzo sul tallone e una corda a chiuderli dalla punta del piede a metà gamba.

4. Le ciaspole

Note anche come racchette da neve sono quasi delle pinne da montagna che, espandendo la superficie della parte del corpo che si appoggia sul soffice manto della neve, riescono a schiacciarla meno e quindi non ci fanno sprofondare con tutta la gamba, permettendoci di camminare anche su un manto bianco fresco.

Sono indispensabili per la settimana bianca solo nella misura in cui pensiamo di dedicare uno scorcio delle vacanze in montagna a una passeggiata tra i sentieri – che comunque è un’esperienza consigliatissima per il contatto con la natura e il senso di serenità che sa regalare.

5. La slitta da neve per bambini

Ai più piccoli basta poco per divertirsi in montagna in inverno: basta la neve! Però la scossa di adrenalina che sa regalare una discesa veloce da un pendio a cavalcioni di una slitta è sicuramente impagabile, così come anche l’entusiasmo dei bambini che arrivano al piano dopo una lunga scivolata.

Ecco: questi “cosi” sono economici, leggeri (da portare in cima al pendio) e in macchina ci stanno praticamente dappertutto 😉

6. I guanti da neve

La neve piace a tutti, a tutte le età. Proprio per questo appena ci si arriva sopra si viene colti dall’irrefrenabile desiderio di fare una palla di neve e cominciare una battaglia con gli amici, ma per vincerla meglio avere le “armi” giuste 😀

Guanti da neve impermeabili, termici, magari anche con uno strato interno che arriva oltre il polso e si può infilare sotto la giacca, giusto per evitare fortuite quanto fastidiose infilitrazioni, Guanti come questi, insomma 😉

7. La maglia termica

Un altro indispensabile per la settimana bianca è la maglietta termica, che ci permette di rimanere coperti e al caldo in tutte le situazioni anche senza essere necessariamente vestiti con tanti strati e giubbottoni voluminosi.

Grazie a questa “corazza” perfettamente aderente, la parte alta del corpo conserva un minimo di comfort in ogni situazione con benefici che si trasmettono a cascata a tutte le altre propaggini. Per quello che costa, non vale la pena restare senza.

8. Il passamontagna

Copre le orecchie, il naso e la bocca, permettendo di filtrare l’aria fresca e portarla in temperatura prima che passi all’interno del nostro organismo. Quando non serve si può abbassare e lasciare a riscaldare il collo per evitare mal di gola e raffreddori. E poi è così piccolo e leggero che quasi non ci si ricorda di averlo, ma il comfort che sa garantire si percepisce eccome!

9. Il cordino per smartphone

Da una parte il corpo che avvolge come uno guanto lo smartphone, dall’altra un cordino di lunghezza regolabile per tenerlo al collo o anche a tracolla, come è più comodo.

Indossato così, lo smartphone può rimanere sempre a contatto del corpo dove è più comodo (per esempio a portata di mano per i pagamenti contactless e le foto) ma anche rapidamente “nascosto” e messo al riparo quando non c’è l’esigenza di usarlo.

10. Lo zainetto

Per tenere tutte queste cose sempre a portata di mano uno zainetto è utilissimo, ma visto che la neve può sciogliersi è meglio averne uno super-impermeabile. Salewa, marchio specializzato in articoli da montagna, ha realizzato un piccolo zaino da 15 litri per le esigenze più frequenti e piccole, e anche il prezzo è di quelli che suggeriscono l’acquisto.

Sappiamo bene che anche i negozi specializzati sono altrettanto in grado di venire in soccorso alle persone quando hanno esigenze di questo genere: Decathlon, per esempio, si è affermata nel tempo come catena di negozi di articoli sportivi low cost, e con la sua carta regalo si può acquistare (o donare) un credito utile per affrontare le vacanze in montagna in inverno, ma non solo.