Iscriviti alla nostra Newsletter!

(Privacy)

Ricevi gratis via mail una volta a settimana le migliori offerte »

Shopping nei centri commerciali, domeniche di apertura, aperture straordinarie, outlet, offerte volantino, sottocosto, acquisti online e altri consigli per gli acquisti.

Torna su
Cerca:

Saldi invernali 2019 dal 5 gennaio (e prima…): ecco le date regione per regione e i consigli per fare gli affari migliori!

Scritto da il 24 dicembre, 2018 alle 15:02.

I saldi invernali 2019 sono l’appuntamento che chi va a caccia di offerte mette in agenda subito dopo Natale. Andiamo allora a scoprire quando cominciano i saldi regione per regione, come funzionano (o dovrebbero) e alcuni “trucchi” per non lasciarsi incantare da quegli sconti che nascondono (brutte) sorprese.

Iniziamo subito con il calendario dei saldi invernali 2019, che scattano il 2 gennaio in Basilicata e il 3 in Valle d’Aosta.

Il più, comunque, sarà il 5 gennaio con l’arrivo dei saldi a Milano, Roma, Torino, Genova e in tutte le altre città principali del nostro Paese.

Farà eccezione Palermo, che – come tutta la Sicilia – dovrà aspettare il 6 gennaio per dare il via alla stagione delle vendite a prezzi ribassati:

vestiti

Abruzzo: 5 gennaio – 5 marzo
Basilicata: 2 gennaio – marzo
Calabria: 5 gennaio – 28 febbraio
Campania: 5 gennaio – 2 aprile
Emilia-Romagna: 5 gennaio – 5 marzo
Friuli-Venezia Giulia: 5 gennaio – 31 marzo
Lazio: 5 gennaio – 28 febbraio
Liguria: 5 gennaio – 18 febbraio
Lombardia: 5 gennaio – 5 marzo
Marche: 5 gennaio – 1 marzo
Molise: 5 gennaio – 5 marzo saldi
Piemonte: 5 gennaio – 28 febbraio
Puglia: 5 gennaio – 28 febbraio
Sardegna: 5 gennaio – 5 marzo
Sicilia: 6 gennaio – 15 marzo
Toscana: 5 gennaio – 5 marzo
Trentino-Alto Adige: 5 gennaio – 16 febbraio
Umbria: 5 gennaio – 5 marzo
Valle D’Aosta: 3 gennaio – 31 marzo
Veneto: 5 gennaio – 31 marzo

Fatta questa premessa, mettiamo un po’ d’ordine anche su cosa sono e come funzionano i saldi.

E’ giusto parlare di “saldi” per i prodotti di abbigliamento e gli accessori, mentre il concetto non è corretto se applicato sull’elettronica o gli alimentari (nonostante diversi volantini a cavallo tra l’anno vecchio e l’inizio di quello nuovo facciano spesso l’occhiolino alla parola-chiave).

I saldi riguardano i capi “a fine stagione”, e nascono per dare al mercato la possibilità di acquistare prodotti ancora buoni, ma che ormai stanno scendendo di gusto, a prezzo più basso; naturalmente chi vende può sfruttare questa opportunità per svuotare i magazzini e fare spazio all’arrivo delle nuove collezioni.

Nel frattempo le cose sono cambiate: gli outlet village propongono sconti sulle vecchie collezioni non solo durante i saldi ma praticamente ogni giorno, i negozi online hanno ampliato a dismisura la possibilità di scelta e per trovare degli “sconti” non bisogna aspettare un particolare momento dell’anno.

Ciononostante i saldi conservano ancora parte del loro fascino, e della loro convenienza: è anche per questo che tanti centri commerciali proporranno, in concomitanza con il loro inizio, aperture straordinarie con orari estesi e talvolta anche “notti bianche”.

Per risparmiare vi consigliamo di guardare diversi negozi, confrontare i prezzi e limitarvi ai prodotti che servono realmente: bisogna stare attenti a non farsi prendere dalla frenesia degli acquisti.

Gli sconti del 60% e oltre devono suonare come un campanello d’allarme, perché spesso sono la spia di prodotti davvero troppo datati, e comunque ricordate che il negoziante è tenuto a esporre sempre il doppio prezzo durante i saldi, originale e scontato: se non è così, non sono saldi!

Consigliati per te



Iscriviti alla nostra newsletter!

Ricevi gratis, una volta a settimana, offerte e aperture dei centri commerciali!

Informativa sulla privacy