Iscriviti alla nostra Newsletter!

(Privacy)

Ricevi gratis via mail una volta a settimana le migliori offerte »

Shopping nei centri commerciali, domeniche di apertura, aperture straordinarie, outlet, offerte volantino, sottocosto, acquisti online e altri consigli per gli acquisti.

Torna su
Cerca:

Amazon Prime passa a 36€ l’anno: solo 14 giorni per iscriversi a 19,99€ per i primi 12 mesi, conviene ancora?

Scritto da il 21 marzo, 2018 alle 14:51.

BUM! Il masso è stato scagliato senza preavviso da Amazon, che questa mattina, come prima notizia nella homepage del suo sito, annuncia un enorme cambiamento per chi è abituato a sfruttare frequentemente i servizi dell’ecommerce top: il prezzo di Amazon Prime passerà a 36€ all’anno, contro i 19.99€ attuali. Un aumento non da poco, che fa riflettere su quanto vantaggioso sia mantenerlo. Ne vale la pena? Vediamo pro e contro!

Amazon Prime 36 euroAmazon lo annuncia prudentemente con la dicitura “Risparmia il 44% per il primo anno di Prime fino al 3 aprile“, mascherando sotto la parvenza di un’offerta quello che sarà a tutti gli effetti un aumento del costo annuale del suo servizio più esclusivo.

Di fatto, però, non fa altro che preannunciare il rialzo, consigliando di iscriversi ad Amazon Prime entro il 3 aprile per sfruttare ancora il vecchio prezzo di 19,99 € annuali e risparmiando così quasi la metà rispetto alla nuova tariffa.

Una scelta che sembra molto un “indorare la pillola”, soprattutto per chi ha deciso di approfittare delle consegne illimitate gratuite fin dagli albori, quando ancora Amazon Prime costava 9,99 € all’anno (ossia fino al 2015).

Ricordate come andò quella volta? Il prezzo del servizio addirittura raddoppiò (da 9,99 a 19,99 €), ma in cambio Amazon offrì le spedizioni in un giorno (anziché 48 o 36 ore) su più di un milione di prodotti: fu un bel balzo in avanti!

L’aggiornamento 2018 del prezzo di Amazon Prime, invece, sembra molto più traumatico, principalmente perché – a fronte di un aumento di 16 €, +80%! – non introduce particolari servizi extra.

L’impressione è quindi che si tratti più che altro di un adeguamento delle tariffe, un adeguamento che l’ecommerce aveva rinunciato a fare quando introdusse Amazon Prime Video, o lo spazio di archiviazione illimitato per le foto, oppure 90 giorni di prova gratuita di Audible anziché i 30 previsti per chi vuole testare il servizio ma non ha Amazon Prime (a proposito di Audible, per chi vuole sapere come funziona abbiamo scritto un approfondimento su InAbbonamento).

amazon audible

Stavolta no: l’unico extra sembra essere il 20% di sconto aggiuntivo sulla prima spedizione di Iscriviti e Risparmia, il servizio con cui Amazon ci offre la possibilità di ricevere in automatico una fornitura mensile (impostata da noi) di prodotti che sappiamo ci servono con una certa cadenza: carta igienica, caffè, detersivi…

amazon iscriviti e risparmia

Il valore di questa novità è davvero minimo, dunque non si scappa, anche perché chi sottoscrive un abbonamento ad Amazon Prime lo fa soprattutto per avere la consegna gratis sui prodotti spediti da Amazon, e in un solo giorno su milioni di prodotti.

Vale (ancora) la pena spendere l’equivalente di 3 € al mese per questo? Vale (ancora) la pena considerando che per il momento la spedizione è gratuita comunque per chi mette a carrello più di 29 € di prodotti spediti da Amazon? 3 € al mese è un importo accettabile per ricevere la consegna in tempi rapidi, o a questo punto meglio portare un po’ di pazienza in più ma almeno risparmiare?

Per aiutarvi a valutare correttamente la situazione sulla base del vostro caso specifico e degli acquisti che siete soliti fare su Amazon, vi riproponiamo la tabella con i costi di spedizione.

Ora che Amazon Prime costa 36 € anziché 19,99 €, la domanda potrebbe cominciare a farsi strada nella mente di tanti clienti.

Voi come la pensate? Aspettiamo le opinioni nei commenti.

amazon-prime

Nell’attesa del 4 aprile e del cambio delle tariffe, segnaliamo un paio di indicazioni utili per riuscire ancora a ottenere il massimo del risparmio.

Chi attiva Amazon Prime entro martedì 3 aprile, ad esempio, può ancora contare sul “vecchio” prezzo di 19,99 € per avere:

  • consegne illimitate, in un giorno, su 2 milioni di prodotti
  • accesso anticipato alle “offerte del giorno”
  • Amazon Prime Video con film e serie TV
  • 90 giorni di Amazon Audible compresi
  • 20% di sconto aggiuntivo sulla prima spedizione di Iscriviti e Risparmia

Chi invece ha già un abbonamento ad Amazon Prime farà bene a verificare quando scade, in modo da sapere quanto tempo c’è per riflettere sulla convenienza (o meno) delle nuove tariffe. Bisogna andare su “il mio Prime” nel menù, scorrere fino in basso l’elenco dei vantaggi e cliccare su “Il mio Amazon Prime”.

menu-amazon

il-mio-prime-amazon

Nello spazio personale si può anche richiedere, se già non lo si è fatto, di farsi inviare una mail di promemoria tre giorni prima della scadenza del proprio abbonamento.

Per chi invece fosse sospeso tra il desiderio di continuare ad approfittare dei vantaggi di Amazon Prime e la delusione per il suo nuovo costo (che resta comunque tra i più bassi al mondo), Amazon propone una nuova formula di Prime mensile attivabile e disattivabile quando si vuole (sempre senza penali) a 4,99 € al mese.

Che ve ne pare di queste novità?

Consigliati per te



Iscriviti alla nostra newsletter!

Ricevi gratis, una volta a settimana, offerte e aperture dei centri commerciali!

Informativa sulla privacy
  • Andrea Pasetti

    Ho già disdetto il prossimo rinnovo automatico…

    • Eh sì Andrea, approfittiamo dei 19.99€ finché ci sono, ma per il resto purtroppo se il numero di acquisti all’anno non giustifica più la spesa la tua valutazione va fatta, anche perchè per ordini da 30 euro in su la spedizione è già gratuita.
      Ciao e a presto!