Iscriviti alla nostra Newsletter!

(Privacy)

Ricevi gratis via mail una volta a settimana le migliori offerte »

Shopping nei centri commerciali, domeniche di apertura, aperture straordinarie, outlet, offerte volantino, sottocosto, acquisti online e altri consigli per gli acquisti.

Torna su
Cerca:

Spesa online, Amazon lancia Pantry: vasto assortimento e spedizione economica, vale la pena provare?


| 9 novembre 2016



Mai come in questi giorni il nostro modo “tradizionale” di fare la spesa è stato messo in discussione da tante novità, e il merito (o la colpa) è soprattutto di Amazon che ne ha lanciate addirittura tre in poche ore. Il servizio Pantry è, probabilmente, la più rivoluzionaria: avete già visto perché?

fonte: amazon.it

fonte: amazon.it

Che cos’è Amazon Pantry?

Il modo migliore per definirlo è fare un paragone con qualcosa cui somiglia molto: “Esselunga a casa”, oppure uno degli altri servizi di spesa online con consegna a domicilio che le principali catene della GDO stanno mettendo in piedi da qualche tempo (pensiamo a Carrefour, ad esempio).

Per chi non li conoscesse, abbiamo realizzato un approfondimento ad hoc: in sintesi ci sono siti in cui si può fare la spesa, proprio come se stessimo girando tra gli scaffali del nostro supermercato preferito, e chiedere che ci venga spedita a casa, dietro il pagamento di un piccolo sovrapprezzo.

Amazon Pantry è quindi il servizio messo dal grande e-commerce a disposizione di chi deve fare la spesa, e per questo vuole rivolgersi proprio a lui.

Come funziona?

Su Amazon, i prodotti che compongono la classica spesa di una famiglia sono stati contrassegnati con il logo di Pantry; se proviamo ad acquistare, per esempio, le Gocciole Pavesi, ci vengono offerte due opzioni: una più costosa con spedizione Amazon Prime, e una più conveniente con Pantry

fonte: amazon.it

fonte: amazon.it

Selezionando quest’ultima, entriamo in una pagina in cui Amazon ci dice quanto spazio occupa questo prodotto nella nostra scatola Pantry; sì, perché c’è un limite di peso di 20 kg che non può essere superato, anche se non è neppure obbligatorio raggiungerlo (quindi il Pantry viene spedito anche a chi fa meno di 20 kg di spesa).

Possiamo quindi continuare la nostra spesa fino a riempire la scatola, e – una volta finito – chiedere che ci venga spedita – all’indirizzo dove siamo più comodi – al prezzo fisso di 3,99€.

Quali prodotti si possono trovare?

Su Amazon Pantry si possono acquistare “solo” alimentari a lunga conservazione, cibo per animali e prodotti per la cura della casa e della persona (cosmetici, detersivi…), anche in confezioni di uso quotidiano: se, poniamo caso, vi servono solo un pacco di biscotti e una bottiglia di ammorbidente, potete acquistarli proprio così.

Nella scatola Pantry, Amazon includerà solo i prodotti di questa particolare vetrina, mentre chi acquista anche fuori dai paletti di Amazon Pantry (ma sempre su Amazon) riceverà il resto del suo ordine in una o più spedizioni separate.

fonte: amazon.it

fonte: amazon.it

Chi può provare Amazon Pantry?

Amazon Pantry è un’opportunità che viene offerta solo ai clienti Amazon Prime, siano essi già abbonati (a 19,99€/anno) o ancora nel periodo di 30 giorni di prova gratuita. In entrambi i casi, il costo di spedizione c’è ed è sempre di 3,99€ per scatola.

Le risposte a queste così come ad altre domande “comuni” su questo nuovo servizio sono disponibili anche in una sezione dedicata del sito Amazon.

Amazon Pantry conviene?

Dopo aver spiegato come funziona Amazon Pantry, andiamo a vedere se conviene.

Chi ha già usato Amazon per acquistare alimentari e prodotti per la casa prima dell’introduzione di questa novità, probabilmente storcerà il naso: in precedenza, infatti, il costo extra di consegna non era previsto, mentre da oggi in avanti ci sarà (e più la spesa sarà piccola, più grande sarà il suo impatto).

Dall’altra parte, “inaugurando” Pantry anche in Italia Amazon dimostra di volersi gettare a capofitto nella sfida ai supermercati sulla spesa, e questo significa che (con ogni probabilità) arricchirà anche il suo assortimento – che già oggi è bello consistente;

un “paniere” più ampio, unito a prezzi promozionali (che potrebbero arrivare, o almeno così ventila Amazon nella pagina di presentazione del servizio) e alla facilità d’uso cui il sito ci ha abituati in tanti altri settori saranno sicuramente le armi in più di Amazon, unite a un prezzo di spedizione più basso rispetto alla concorrenza (Esselunga, ad esempio, chiede 7,90€ per ogni spesa) e alla proverbiale affidabilità e velocità nelle consegne.

A proposito della semplicità dell’esperienza d’acquisto, è sicuramente un plus l’esistenza di liste di prodotti che Amazon ha creato pensando a particolari situazioni. Serata cinema? C’è una bozza di lista della spesa, comunque sempre modificabile, con stuzzichini, patatine, caramelle, bibite… Così non rischiamo di farci trovare impreparati se abbiamo ospiti, ma soprattutto non dobbiamo fare un salto al super per attrezzarci a puntino.

fonte: amazon.it

fonte: amazon.it

I prezzi di Amazon Pantry

Detto del costo standard di spedizione, e del risparmio di tempo che si ottiene facendo la spesa online (ovunque e 24/7 anziché dover andare al supermercato, con tutto quello che comporta), diamo un’occhiata veloce anche ai prezzi dei prodotti Amazon Pantry; più bassi rispetto a quelli Amazon Prime, abbiamo detto, ma rispetto a quelli delle principali catene della GDO?

Vediamo alcuni esempi, anche se fare un paragone è difficile: in super e ipermercati, infatti, ci sono i volantini e le promozioni che possono portare degli sconti validi un certo numero di giorni.

A ogni modo, il caffè Lavazza Crema e Gusto costa 8,52€ contro i 7,49€ del volantino Iper valido dal 14 novembre;

fonte: volantino Iper

fonte: volantino Iper 14-23 novembre 2016

Nesquik Maxi Choco? Con quello visto nel volantino Bennet di metà novembre, la differenza è di pochi centesimi (in più da Amazon);

fonte: volantino Bennet (10-23 novembre)

fonte: volantino Bennet (10-23 novembre)

per contro, la pasta Voiello – in tanti diversi formati – costa meno di 1€ a confezione: roba che nei volantini “tradizionali” si vede solo quando c’è il sottocosto…

Amazon Pantry: pro e contro

Per avere un quadro più rapido dei pro e dei contro di Amazon Pantry abbiamo scelto 3 punti di forza e di debolezza – secondo il nostro punto di vista:

Vantaggi:

  • ampia selezione di prodotti
  • consegna a domicilio con spese di spedizione più basse rispetto a quelle dei competitor
  • liste standard pre-create “a tema”

Contro:

  • prezzi più cari di quelli che si vedono nei supermercati
  • esistenza di costi di spedizione (che in passato non erano previsti)
  • spedizioni affidate ai normali corrieri anziché a una flotta dedicata

Insomma, un’opzione in più quando abbiamo bisogno di fare la spesa e una novità di cui è bene tenere conto, proprio come “Iscriviti e risparmia” visto nei giorni scorsi.

Pensate che proverete presto a fare una spesa su Amazon Pantry?

Consigliati per te



Iscriviti alla nostra newsletter!

Ricevi gratis, una volta a settimana, offerte e aperture dei centri commerciali!

Informativa sulla privacy