Iscriviti alla nostra Newsletter!

(Privacy)

Ricevi gratis via mail una volta a settimana le migliori offerte »

Shopping nei centri commerciali, domeniche di apertura, aperture straordinarie, outlet, offerte volantino, sottocosto, acquisti online e altri consigli per gli acquisti.

Torna su
Cerca:

Le regioni si accordano sulla data unica: i SALDI inizieranno lo stesso giorno in tutta Italia

Scritto da il 7 aprile, 2011 alle 16:38.

A quanto pare, notizia di pochissime ore fa, dopo la proposta avanzata lo scorso ottobre tutte le regioni d’Italia sono arrivate ad un accordo sulla data unica dei saldi, decidendo di far partire le vendite di fine stagione lo stesso giorno in tutte le zone della penisola.

Sarà la fine dell’attesa spasmodica? Della ricerca compulsiva del calendario dei saldi estivi ed invernali persi tra date più o meno ufficiali e ufficiose?

Sembra proprio di sì, almeno dalle informazioni e dai commenti che rimbalzano sui siti delle maggiori associazioni di commercianti e consumatori, dal Codacons a Confcommercio.

La data unica sarà quella del primo giorno feriale dopo l’Epifania per i saldi invernali, e del primo sabato di luglio per i saldi estivi, come riporta ufficialmente Confcommercio sul suo portale in relazione alla notizia:

Documento unitario approvato dalla Conferenza delle Regioni e Province autonome: le vendite di fine stagione inizieranno ovunque il primo giorno feriale dopo l’Epifania e il primo sabato di luglio. […] Le Regioni si sono accordate su queste date uniche di avvio, omogenee su tutto il territorio, ”al fine di favorire unitariamente misure a tutela della concorrenza” si legge in un documento unitario approvato dalla Conferenza delle Regioni e Province autonome.

[fonte Confcommercio]

Insomma, dopo i piccoli passi fatti negli ultimi anni verso una liberalizzazione delle vendite di fine stagione a discrezione dei negozianti (come a Trento), è stata presa una decisione che va in direzione diametralmente opposta, ed ora non resta che attendere che le amministrazioni territoriali, alle quali spetta la competenza sull’attività, la mettano in atto.

Ma il dubbio resta.

Sarà la scintilla che rilancerà i consumi e darà ossigeno ai negozianti, o un altro inutile paletto che non porterà reali benefici?

Consigliati per te



Iscriviti alla nostra newsletter!

Ricevi gratis, una volta a settimana, offerte e aperture dei centri commerciali!

Informativa sulla privacy