Iscriviti alla nostra Newsletter!

(Privacy)

Ricevi gratis via mail una volta a settimana le migliori offerte »

Shopping nei centri commerciali, domeniche di apertura, aperture straordinarie, outlet, offerte volantino, sottocosto, acquisti online e altri consigli per gli acquisti.

Torna su
Cerca:
» Home Page » Carte fedeltà e prestiti personali

Carte fedeltà, carte revolving e prestiti personali

Le carte fedeltà e revolving dei principali ipermercati e negozi presenti nei centri commerciali



Con le carte fedeltà otteniamo finanziamenti e possiamo accedere a promozioni speciali e raccolte punti. Per ogni grande catena della distribuzioni abbiamo elencato le caratteristiche principali. Scegli quella dove fai di solito la spesa per leggere i dettagli della carta fedeltà e scoprire quanto conviene farla.



Sempre più spesso le grandi catene distributive presenti nei centri commerciali offrono ai propri clienti dei "programmi fedeltà", associati a delle apposite carte.
Le carte fedeltà sono nella maggior parte delle carte (il cui supporto fisico è simile alle classiche carte di credito) nominali o associate a un codice che danno diritto a:

  • Sconti
  • Accesso a promozioni particolari, riservate ai possessori della carta fedeltà
  • Raccolte punti
  • Accesso a convenzioni, per usufruire di prodotti e servizi di altre aziende e prodotti a prezzi scontati
  • Accesso alle informazioni sulle novità e le promozioni in anticipo, tramite l'iscrizione a newsletter o altri strumenti simili

Negli ultimi anni, oltre alle carte fedeltà tradizionali, sul mercato sono apparse delle carte fedeltà evolute, per consentire ai clienti la comodità di pagare direttamente con la carta stessa: se le prime carte di questo tipo erano più simili a delle carte di credito, spesso oggi sono delle vere e proprie carte revolving, che consentono al titolare di pagare la spesa a rate, a fronte di un certo interesse (tipicamente abbastanza elevato).

Se nella versione "carta di credito" le carte fedeltà presentano la comodità di effettuare il pagamento della spesa una volta al mese, con il prelievo degli importi dovuti direttamente dal conto bancario associato alla carta o tramite bollettini postali, la versione revolving di queste carte prefigura un vero e proprio prestito personale, addirittura consentendo al titolare di richiedere ulteriori somme di denaro in prestito non correlate alla spesa effettuata.

Per ottenere questo tipo di carte, il richiedente deve aprire una linea di credito direttamente con il negozio o con la società di servizi che gestisce questo tipo di carta, con tanto di possibili polizze assicurative rischio morte a copertura del rimborso del credito derivante dal finanziamento.

L'accesso a tali carte diviene in tutto e per tutto simile all'accesso a dei veri e propri prestiti personali, ed è quindi soggetto alla valutazione di solvibilità del soggetto richiedente da parte della società erogante.

Il costo di questo tipo di carte è relativamente basso: spesso sono gratuite il primo anno mentre gli anni successivi sono previsti importi di pochi euro o poche decine di euro.